C’è o c’è stato un tumore

Riproduci video

Il video spiega lo schema seguente

SCHEMA GENERALE: INTRODUZIONE

Lo schema generale che vedete qui sopra è una sintesi degli schemi complessi proposti nelle sezioni 

è appena stato trovato un tumore,

c’è stato un tumore, ma ora le cose vanno bene e

c’è un tumore e le cose non vanno bene.

Lo schema quindi illustra il percorso completo del paziente dall’inizio alla fine della malattia che può condurre ad un esito positivo (la guarigione) o negativo (la fase avanzata di malattia).
Chi consulta il sito può individuare facilmente quale punto del percorso è di suo interesse specifico. Cliccando su quel box si viene indirizzati alla sezione pertinente del sito.

 

  1. Il primo problema che si incontra in qualunque caso di tumore  è essere certi della diagnosi, certezza che si raggiunge attraverso le indagini radiologiche quasi sempre integrate dalla biopsia.
  2. Il passo successivo è stabilire la gravità della malattia attraverso la stadiazione, cioè la determinazione dell’estensione locale del tumore e la ricerca della presenza o meno di metastasi in altri organi a distanza. Questi due fattori determinano l’operabilità della malattia.
  3. Il terzo passo è iniziare un trattamento contro il tumore che, a seconda del tipo di tumore e dello stadio potrà cominciare con 
    1. l’intervento chirurgico preceduto e/o seguito da chemioterapia od altre terapie mediche,
    2. la radioterapia o terapie integrate di chemio-radioterapia al posto dell’intervento,
    3. la chemioterapia o altre terapie mediche, senza terapie locali (chirurgia o radioterapia)  perché la malattia è disseminata (metastatica) fin dall’inizio e l’intervento risulterebbe quindi inutile nella maggioranza di questi casi.

 

Questi trattamenti potranno avere successo ed il paziente entrerà nel periodo del follow up, cioè un periodo di circa 5 anni in cui si eseguono regolari controlli, alla fine dei quali, se non c’è stata alcuna ricaduta, il paziente viene considerato guarito. Oppure, purtroppo, nonostante le cure, la malattia ricadrà e progredirà, disseminando metastasi nei vari organi del corpo.

Per garantirti un esperienza migliore del nostro sito web utilizziamo i cookie. Per maggiori dettagli o per gestire il consenso clicca qui.