La paura è motivata

Nel caso della paura motivata, alla base del timore di avere o sviluppare un cancro c’è una delle tre seguenti condizioni:

  1. un sintomo preoccupante,
  2. un esame alterato o
  3. semplicemente il fatto di avere una storia di cancro tra i familiari.

 

Non c’è una gerarchia di importanza fra le tre condizioni. Tutte e tre possono essere fonte giustificata di apprensione con relativa necessità di agire. Ma possono anche essere solo male interpretate ed ingigantite dall’interessato, quando in realtà non c’è il minimo pericolo e c’è solo bisogno di rassicurazione.


Quindi, che cosa fa la differenza tra le due condizioni? Cosa induce il medico ad agire od a rassicurare? Quando è giustificato preoccuparsi?

La risposta a queste domande sta nella qualità e l’entità del “segnale di pericolo” in questione. Ciascun problema infatti (sintomi, esami, familiarità) può avere un certo “rumore di fondo”, cioè piccole variazioni rispetto allo stato di normalità che non significano nulla di rilevante o pericoloso. È solo quando una di queste condizioni produce un segnale ben preciso, decisamente staccato dal “rumore di fondo” che ci si deve preoccupare (FIGURA 1).

Fig.1 rumore di fondo – segnale: distinguere ciò che è preoccupante da ciò che non lo è-
Qualunque nostro disturbo o sintomo può rappresentare piccole variazioni rispetto alla normalità per nulla pericolose. Un po’ di lombaggine, di stanchezza, o un torcicollo non devono far pensare al tumore! È solo quando una di queste condizioni assume proporzioni decisamente diverse “dal solito” che ci si deve preoccupare. È il caso per esempio di un mal di schiena che non passa e peggiora sempre più nel giro di alcune settimane, o di problemi fuori dal comune come perdite di sangue, che non siano mestruazioni o sangue dal naso. Queste condizioni rappresentano segnali veri e propri che non devono essere trascurati, ma vanno indagati con i test appropriati.

Cogliere questa differenza tra rumore di fondo e segnale netto è compito del medico, ma se i pazienti hanno un’infarinatura di questi concetti-base di medicina, facilitano il lavoro di chi si prende cura di loro.

Per garantirti un esperienza migliore del nostro sito web utilizziamo i cookie. Per maggiori dettagli o per gestire il consenso clicca qui.