La paura non è motivata

La paura non è motivata.
In questo caso il problema è su un piano psicologico, psichiatrico o più semplicemente su un piano di attitudine personale più o meno fatalista di fronte ai gravi problemi della vita.

A seconda dell’impatto che questa paura ha sulla vita dell’individuo possiamo distinguere una condizione di malessere ed una di vera malattia.

Argomento successivo:

Argomento precedente:

Per garantirti un esperienza migliore del nostro sito web utilizziamo i cookie. Per maggiori dettagli o per gestire il consenso clicca qui.